Unione PianDelBruscolo

Comunica [link]

Si richiama l’attenzione sul fatto che le segnalazioni certificate di inizio di attività (SCIA) e le altre istanze che abilitano all’immediato esercizio dell'impresa, devono essere inoltrate, al SUAP, esclusivamente utilizzando la procedura informatica STARWEB / COMUNICA - Impresa in un giorno, e che l’invio alternativo di dette  pratiche, allegate a messaggi di posta elettronica certificata non è consentito. Le istanze trasmesse con sola P.E.C,  saranno rifiutate e la ricevuta generata automaticamente dal gestore della casella non produrrà alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività di impresa.

 

Istruzioni CCIAA  -  PER PROCEDIMENTO ORDINARIO O SEMPLIFICATO

DAL 29/03/2011 MODIFICA PROCEDURE INOLTRO ISTANZE ATTIVITA' ECONOMICHE - D.P.R. 160/2010

 
 AVVISO AGLI UTENTI

Si informano gli utenti che a decorrere dal 29 marzo 2011, a norma del D.P.R.160/2010, la presentazione delle SCIA e delle comunicazioni  relative a tutte le tipologie di attività di impresa e di impianti produttivi di beni e servizi dovrà avvenire obbligatoriamente in forma "esclusivamente telematica" al Suap o tramite STARWEB CCIAA NEI CASI DI SCIA CONTESTUALE A COMUNICAZIONE UNICA (1). Il Comune /Unione pertanto non potrà più accettare la presentazione di tali pratiche in forma cartacea. A decorrere dal 1 ottobre 2011, a norma del D.P.R.160/2010, anche tutte le altre pratiche inerenti gli impianti produttivi e le attività di impresa dovranno obbligatoriamente essere presentate in forma esclusivamente telematica utilizzando gli specifici moduli di richiesta dei singoli procedimenti di competenza dei diversi uffici ed Enti.

Dovranno essere presentate al Suap/Unione Pian del Bruscolo solo in modalità telematica.

 

MODALITA' DI INOLTRO DELLE ISTANZE  è possibile presentare documenti, firmati digitalmente, allo Sportello Unico per le Attività Produttive mediante Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) SUAP ASSOCIATO: suapassociatopesarese@emarche.it

ulteriori indicazioni sul sito suapassociato:  http://www.pesarosviluppo.it 
  Pertanto:

l'utente dovrà dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata e di una smart card o un token USB (chiavetta) per firmare digitalmente i documenti al fine di garantire, rispettivamente, la propria identificazione e l'autenticità della documentazione che viene inviata;
- i documenti (istanze, elaborati grafici, comunicazioni, etc.) dovranno avere il formato PDF/A (informazioni per generare un documento in formato PDF/A vai sul sito http://www.pesarosviluppo.it ) e NON potranno essere inviate più istanze o comunicazioni con una singola P.E.C. (es. una SCIA e la richiesta di Titolo Unico o 2 SCIA o 1 SCIA e una comunicazione di inizio lavori, etc.).

(1) SCIA contestuale alla Comunicazione Unica

Ogni qualvolta la SCIA è utilizzata per segnalare l'inizio di un’attività d'impresa (comprese nuove unità locali, aggiunta di rami d’azienda, etc…) deve essere obbligatoriamente presentata al Registro delle Imprese mediante una Comunicazione Unica (la parte relativa all'istanza SUAP sarà automaticamente inoltrata al competente ufficio dalla CCIAA )- LA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA DOVRA' IN OGNI CASO ESSERE CONFORME ALLE REGOLE TECNICHE DEL DPR 160/2010 come  indicato dalla guida sotto riportata.

ATTENZIONE

 

=================  IMPORTANTE =================

 seguire scrupolosamente le indicazioni operative di seguito descritte o consultare il sito http://www.pesarosviluppo.it/index.php?id=7438

FILE MODELLO DI RIEPILOGO -

Le istanze che possono essere presentate mezzo PEC  (procedimento ordinario e integrazione pratiche) devono essere, OBBLIGATORIAMENTE accompagnate dalla DISTINTA PREVISTA DAL DPR 160/2010   COME SOTTO INDICATA

GUIDA PRATICA

IMPORTANTE: GUIDA PRATICA SULLE NUOVE MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE ALLO SPORTELLO UNICO

Di seguito è possibile visionare e/o scaricare una guida per la presentazione dei documenti in modalità telematica e i modelli di riepilogo necessari per inviare la documentazione on-line. 

Ufficio di Riferimento da indicare nella compilazione: Servizio attività Economiche Unione Pian del Bruscolo


- Guida alla presentazione dei documenti in modalità telematica secondo l'Allegato tecnico del D.P.R. 160/2010.
- Mod.DU61 - Modello di riepilogo da compilare per invio pratica
- Esempio di modello di riepilogo compilato
- Mod.DU59 - Modello integrazioni da compilare
- Esempio di modello integrazioni compilato

Servizio attività Economiche

Dal 01/05/2004 i Comuni aderenti all'Unione Pian del Bruscolo hanno trasferito la funzione relativa al Servizio Attività Economiche presso l'Unione. 

Per i suddetti Comuni, le istanze inerenti le materie sotto elencate dovranno essere rivolte direttamente al presente Ente.

dal  29/03/2011 il Suddetto servizio  opera in associazione come SPORTELLO UNICO DEL COMPRENSORIO PESARESE  -  Struttura operativa decentrata

 

Comuni Aderenti

Colbordolo (Vallefoglia)

Monteciccardo (non più in questa Unione dal 1° gennaio 2017 le pratiche inerenti questo comune dovranno essere recapitate al Comune stesso)

Montelabbate

Sant'Angelo in Lizzola (Vallefoglia)

Tavullia

Servizio Attività Economiche e Polizia Amministrativa

Orari di apertura al pubblico:

lunedì e  mercoledì  dalle 09.00 alle 12.00

il giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00

(nei mesi di luglio e agosto solo apertura antimeridiana)

ARCHIVIO NORMATIVE REGIONALI

TUTTE LE NORME REGIONALI SONO CONSULTABILI SUL SITO

www.consiglio.marche.it

IMPRESA IN UN GIORNO

Il 30 settembre 2010 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.229 il D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160 con il quale viene adottato il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive il quale:

  • identifica (art. 2 comma 1) nello Sportello Unico il solo soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al Decreto Legislativo del 26 marzo 2010, n.59, specificando (art. 2 comma 2) che le domande, le dichiarazioni le segnalazioni e le comunicazioni nonché gli elaborati tecnici e gli allegati di cui al comma 1 sono presentati esclusivamente in modalità telematica.   SEGUE

 
© 2005-2018 Unione PianDelBruscolo - Gestito con docweb - [id]